top of page
  • Immagine del redattoreFederico Galimberti

Residenza 418

CALL ARTISTI RESIDENZA 418



Direzione artistica: Davide Marranchelli


Mumble Teatro, in collaborazione con Dracma, centro sperimentale di arti sceniche, cerca 10 attrici/attori, danzatrici/danzatori, performer, artisti visivi per due periodi di residenza artistica.


Le residenze si svolgeranno secondo il seguente calendario:

dal 13 al 20 luglio 2024 nel paese di Faggeto Lario (Como):

dal 13 al 21 settembre 2024 a Nicotera (Vibo Valentia).



CHE COS’E’ RESIDENZA 418


Si tratta di un progetto giunto alla sua quarta edizione, realizzato in stretta collaborazione con il comune di Faggeto Lario, e che mira a rispondere a diverse esigenze artistiche che caratterizzano la poetica di Mumble.

Il tema della RESIDENZA 418 di quest’anno sarà "Cosa faremo da grandi".

Il progetto di residenza si articolerà in una fase di formazione e una fase di lavoro sperimentale.

Formazione: 12 artisti lavoreranno quotidianamente sul tema della residenza. La formazione prevede un training mattutino diretto ogni giorno da uno degli artisti partecipanti, per poter condividere e sperimentare con il resto del gruppo la propria esperienza e la propria poetica.

Lavoro sperimentale: durante il pomeriggio, si lavorerà sul tema della residenza, in preparazione della restituzione al pubblico prevista per sabato 20 giugno. Nella preparazione della performance finale, si sperimenterà attraverso uno degli elementi caratteristici della RESIDENZA 418: l'incontro con la cittadinanza del comune di Faggeto Lario e di Nicotera.

Il coordinamento e la regia finale saranno a cura di Davide Marranchelli, attore e regista


L’obiettivo della Residenza è quello di portare il teatro in luoghi dove normalmente non arriva, offrendo agli artisti l’opportunità di conoscere un paese e chi lo abita, le sue tradizioni e le sue abitudini.

La Residenza che si svolgerà dal 13 al 20 luglio sarà ospitata a Palanzo, una frazione che si affaccia sul Lago di Como e che conta circa 300 abitanti. Non mancheranno le occasioni di interazione, tra cui "Adotta un artista", serata in cui gli artisti saranno ospiti delle famiglie del borgo.

Nell’ambito della Residenza sono previsti spettacoli serali, nelle frazioni vicine di Lemna, Molina, Riva e a Torno, paese limitrofo.


PERCHE’ 418?

418 non è solo un numero, è la profondità del lago di Como, il più profondo d’Europa. Mumble Teatro è una compagnia teatrale comasca, vogliamo ricordarci la nostra attitudine alla scoperta delle radici del paese che abitiamo, ma anche ricordarci che il teatro ha proprio questo compito, andare in profondità nelle cose, anche sott’acqua!


CHI CERCHIAMO

Cerchiamo performer professionisti, con una forte attitudine alla condivisione del lavoro e con voglia di conoscere forme artistiche diverse dalla propria.

È richiesta capacità di adattamento e di relazione con cittadini poco avvezzi alla cultura teatrale.

Cultura teatrale è anche cultura dell’incontro: ascolto, cura e rispetto ci guidano nella relazione con le persone e i luoghi che ci ospitano.



PER CANDIDARSI

È richiesto di inviare una mail a mumbleteatro@gmail.com entro il 27 giugno allegando:

curriculum vitae

link video di spettacoli o performance

una breve lettera di presentazione che racconti perché possiamo fare affidamento su di voi per la Residenza e una piccola bozza di idea su come vorreste affrontare il tema “Cosa faremo da grandi”


PARTECIPAZIONE

Per il periodo di residenza a Faggeto Lario è previsto:

un rimborso spese forfettario di 350€;

vitto e alloggio in soluzioni condivise: saremo ospiti della scuola elementare di Palanzo


Per il periodo di residenza a Nicotera è previsto:

un contributo, pari alle 9 giornate lavorative effettuate alla minima sindacale

copertura delle spese di viaggio e alloggio



MUMBLE TEATRO

È una compagnia attiva sul territorio italiano, con sede a Como.

Collabora con diverse realtà del territorio, e gestisce le rassegne “Casa Natta” con il Comune di Como e la rassegna “Off” presso l’auditorio S.G. Bosco di Capiago Intimiano.

È stata finalista a INBOX-rete di sostegno del teatro emergente italiano nel 2019 con “Così lontano, così Ticino” e nel 2023 con “Quasi una serata”, per la regia di Davide Marranchelli.

La nuova produzione 2023, “Magnifico”, è stata selezionata al festival Segnali 2024.


DRACMA, CENTRO SPERIMENTALE DI ARTI SCENICHE

Dracma è un’Associazione di Promozione Sociale iscritta all’Albo del Teatro della Regione Calabria e riconosciuta come ente di Produzione e Residenza teatrale.

Nel 2022, Dracma è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura, Dipartimento spettacolo dal vivo, con decreto del 21 luglio, come Organismo di programmazione teatrale.La compagnia ha all’attivo diverse partecipazioni a reti in ambito di residenze artistiche e di programmazione teatrale. Nello specifico, unica realtà calabrese, è parte di NdN, Network drammaturgia nuova, progetto CURA (dal 2020), rete IN-BOX.



DAVIDE MARRANCHELLI

Nato a Cantù nel 1982, la sua carriera si divide nei ruoli di regista e attore.

Per As.Li.Co, Teatro Sociale di Como, mette in scena “Barbiere di Siviglia”, “Carmen” e “L’elisir d’amore”, nell’ambito del progetto OperaIT.

Nel 2019 è il vincitore del concorso per la Fondazione Donizetti di Bergamo con uno spettacolo musicale di ricerca da lui scritto e diretto, “Don Gaetano - A speed date with”, rappresentato durante la Donizetti Night.

Ha curato la regia di “Le nozze in villa” di Donizetti, in cartellone nel Festival Donizetti Opera 2020, con la direzione del Maestro Stefano Montanari, in collaborazione con Elio e le storie tese.

Dramma del mese su dramma.it e Premio della giuria a INBOX per “Così lontano, così Ticino”, da lui scritto, diretto e interpretato.

Al Piccolo Teatro di Milano interpreta Zorzetto/Arlecchino ne “La barca dei comici”.

Collabora con diverse realtà teatrali italiane, esplorando forme di teatro anche molto distanti fra loro: dalla Commedia dell’Arte alla narrazione, dal teatro di figura al cabaret.

La ricerca teatrale in ogni direzione lo porta in Argentina, Uruguay, Oman e Arabia Saudita con progetti di divulgazione della Commedia dell’Arte e dell’Opera Lirica.



Comments


bottom of page